Iperbarica Adriatica


Vai ai contenuti

Leggi fisiche

COS'E'


Il principio su cui si basa l’OTI è riconducibile ad una legge fisica (legge di Henry) che governa la solubilità dei gas nei liquidi a seconda della concentrazione e della pressione che esercitano su di essi.
Di conseguenza l’aumento della pressione ambientale all’interno della camera, fa sì che l’ossigeno puro respirato, si sciolga nel sangue aumentando così la propria concentrazione e rendendosi subito disponibile per essere utilizzato dalle cellule per i loro processi.
In iperbarismo si considera come unità di misura della pressione, l’Atmosfera Assoluta (ATA): questa corrisponde alla somma del valore della pressione atmosferica e di quella che si sviluppa all’interno della camera iperbarica che viene misurata in metri di acqua di mare. Per semplificare diremo che ad ogni 10 metri d’ acqua corrisponde un valore pressorio pari ad 1 atmosfera. Ne consegue quindi che fare una terapia in camera iperbarica a 2,5 ATA significa semplicemente raggiungere pressioni pari a 15 metri d’acqua (1,5 atmosfere) a cui si somma il valore dell’ atmosfera, pari ad 1, che è sempre presente sulla superficie terrestre (1,5+1=2,5ATA).



<< indietro avanti>>


Torna ai contenuti | Torna al menu
Statistiche